supported by
/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

      €10 EUR  or more

     

  • Full Digital Discography

    Get all 5 Fabrizio Basciano releases available on Bandcamp.

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality downloads of Senza meta, Voto NO, KLAR, 8 pezzi brevi, and Le 7 perle di Belzebù. , and , .

      €23.50 EUR or more

     

1.
04:13
2.
3.
4.
03:49
5.
6.
05:17
7.
04:12
8.

about

KLAR è il quarto album di Fabrizio Basciano. Dopo le esperienze elettroacustiche di "Dal Caos all'Armonia" e "Le 7 perle di Belzebù" (quest'ultimo edito da Nostress Netlabel), e dopo la raccolta "8 pezzi brevi", arriva un lavoro che racchiude in sé brani elettronici, elettroacustici, pop, pop progressive, rock e cameristici. KLAR è un album che si pone a metà strada tra due estremi: l'elettroacustica e il pop.
Il lavoro alle musiche di quest'ultimo album inizia nel mese di novembre 2013 con Lucid dream, brano scritto in pochi giorni dopo un'esperienza di sogno lucido che può dirsi a pieno titolo lo stimolo iniziale di questa nuova esperienza discografica.
All'album hanno collaborato diversi musicisti: Valentina Ielà e Salvatore Perri (voci), Giandomenico Ferrise (chitarre), Antonio Matarazzo (pianoforte) e Linda Adamo (violino).
Musiche e arrangiamenti, come anche registrazione, missaggio e mastering sono di Fabrizio Basciano.

credits

released September 26, 2014

Musiche e arrangiamenti: Fabrizio Basciano (www.youtube.com/user/fabriziobasciano)
Voci: Valentina Ielà, Salvatore Perri, Fabrizio Basciano
Cori: Coro Symphonia Istituto Musicale Sebastiano Guzzi, Valentina Ielà, Salvatore Perri, Fabrizio Basciano
Chitarre: Giandomenico Ferrise
Pianoforte: Antonio Matarazzo
Violino: Linda Adamo
Clarinetto: Salvatore Perri
Cover: Antonello Lele Aracri Schiavone
Grafica: Ka-Pow (www.ka-pow.it)
Edizione: Associazione Culturale Lante Arte

Special Thanx to: Franco Battiato per i preziosi suggerimenti; Mariano Belmonte per i proficui scambi dialettici; Vittorio Ceratti per il sostegno e la conversazione generatrice del brano Menti Vuote; A.M.A. Calabria e Ferruccio Messinese per il supporto nella registrazione delle parti corali;

tags

license

all rights reserved

about

Fabrizio Basciano Lamezia Terme, Italy

Nato a Lamezia Terme, dopo gli studi classici si trasferisce a Roma. Si laurea in Musicologia e beni musicali e studia armonia e composizione, musica elettronica e canto armonico. Tornato nella natìa Lamezia scrive le prime sue opere elettroacustiche, Dal Caos all'Armonia (2011) e Le 7 perle di Belzebù (2013). Dopo la raccolta 8 pezzi brevi (2013), pubblica KLAR (2014). ... more

contact / help

Contact Fabrizio Basciano

Streaming and
Download help

Track Name: Lucid dream
Ur nam lugal ur
Lugal ur
Track Name: All your possibilities
Die Zauber ist Selbstglauben, wenn man instand ist, dann kennen wir alles machen
Risk will be my way, I see the light, it's in your eyes, believe in...
Track Name: Who made the ancient world
Here is no time to know
Who made the ancient world
No one reminds those faces
Nobody asks about them

Wind rushed and whispered on them
With an extreme sandstorm
Walking for endless distance
Here is the City of the Door

An entire city interred
After five thousand years
Under the trees and leaves
Grown up over milleniums

Walk on through souls and spirits
You People of the Seas
Listen to hymns and chorus
Raised by their minister cantors

No one reminds those faces
Nobody asks about them
Track Name: Oltre il confine
(Strofa)
No-on ci so-no-ono sai
Nuove risposte senza domande
No-on mi chiedere come mai
Quando tu esci io sto da dio
Ma non mi chiedo mica il perche'
La luce è buio senza di sé
No-on mi chiedere come mai
Quando si fugge son sempre guai
Reciti parti ben note ormai
Maschere e ruoli che tu già sai
Rincorri il tempo senza una via
La luce in fondo alla galleria
Trovi te stesso so-olo se
Cerchi il silenzio dentro di te
(Rit.)
Over border
There's your name
Over border
Throb the existence (x2)
(Strofa)
Rapire i sogni d'ogni realtà
Che non si pieghi alla civiltà
È cosa buona specie per chi
Sistema tutto coi numeri
E non mi chiedo mica il perche'
La luce è buio senza di sé
No-on mi chiedere come mai
Quando si fugge son sempre guai
Sogni di pessima qualità
Schiavi di orrende necessità
Cerca il confine dentro di te
Tra le rovine dei tuoi perche'
Troverai infine nuove realtà
Verdi distese di verità
(Rit.)
Over border
There's your name
Over border
Throb the existence (x4)
Track Name: Neue welt
(Strofa)
There's no time to sit back
and look at the ruins of the old world now gone
Move yourself to the new world
untie your knots, changing your old habits
(Rit.)
Ridono i tuoi robot
Muoiono, gioiendo un po'
(Strofa)
There's no time to sit back
and look at the ruins of the old world now gone
Move yourself to the new world
untie your knots, changing your old habits
(Rit.)
Ora tu non pensi più
A chi sei e dove andrai
Vince la necessità
Senza se e senza ma
(Strofa)
There's no time to sit back
and look at the ruins of the old world now gone
Move yourself to the new world
untie your knots, changing your old habits
(Rit.)
Ora vai, non voltarti mai
Credimi vai via da qui
Ridono i tuoi robot
Muoiono, gioiendo un po'
Track Name: Menti vuote
(Strofa)
Menti vuote, troppo piene per pensare deliberatamente in una qualche direzione;
Incapaci a produrre un'osservazione reale e tale da portare in grembo un'onda d'emozione;
Marx per i suoi tempi puntava il dito sulla religione, indicando il sedativo di maggiore diffusione;
Oggi tutto è oggetto della vostra adorazione, Dio è la moda, Dio il denaro, Dio la tua televisione;
Fossi in te mio caro amico starei molto bene attento a tutto ciò che giorno dopo giorno fagocitando metti dentro;
E non c'è più speranza d'una forma d'intelletto, quando hai scelto la condanna dello schermo per diletto;
Solo in apparenza c'è una certa differenza tra la polvere marrone e la tua televisione;
I clienti della prima fanno presto a fare il botto, ma la vita che t'attende è dell'automa deambulante;
(Rit.)
Menti vuote troppo piene quel che vedi non conviene, tu stai male tu stai bene come cambiano le scene (x2)
(Strofa)
Ora ascolta bene, quello che ti devo dire, voglio farti un bel presente che ti smuova un po' la mente
Tu funzioni grosso modo come lo scarico del cesso, e sai bene se intasato quanto il caso sia complesso Ti regalano ormai tutto ti riempiono la vita, cose oggetti e pensieri alimentano i tuoi desideri
E tu mio caro amico hai una responsabilità, prestando orecchio e attenzione non fai che fare il gioco del padrone;
(Rit.)
Menti vuote troppo piene quel che vedi non conviene, tu stai male tu stai bene come cambiano le scene (x4)